Come insegnare al bimbo l’uso del vasino?

bimbo sul water

Condividi il post

Quando è il momento giusto per insegnare al bimbo l’uso del vasino?

Il tuo bimbo ormai sta crescendo, ha già imparato a camminare, a mangiare altri cibi oltre al latte materno, ha cambiato giochi. Ma la strada verso l’autonomia passa anche dal saper riconoscere ed indicare il momento di esprimere tutti i suoi bisogni primari.

La prima cosa da fare è armarsi di pazienza! Come sempre la cosa importante è rispettare i tempi del bambino.

Dunque non ascoltare chi ti ha detto: il mio ha imparato subito! E se il tuo bimbo ha bisogno di più tempo per “staccarsi” dal pannolino, non preoccuparti, non c’è nulla di sbagliato!

Bisogna procedere per gradi. Intanto bisogna capire quando è possibile farlo.

Bisognare presentare l’esperienza dell’evacuazione in forma ludica

Secondo gli esperti bisogna aspettare almeno fino ai 18 mesi.

Ci devono essere innanzitutto 2 condizioni necessarie:

  1. che il bambino abbia l’impulso di andare in bagno;
  2. che abbia acquisito la capacità di trattenersi.

Come fare a insegnare l’uso del vasino?

  • Un modo per cominciare la transizione e farti stare più tranquilla, sono i pannolini mutandina, con i quali il bambino comincia a capire che c’è un cambiamento.
  • Un’altra cosa da fare è certamente fargli prendere confidenza con questo nuovo “aiutante”. In effetti il vasinp non è che un mediatore per l’utilizzo definitivo del wc in, parziale prima e totale poi, autonomia.
  • incentivarlo facendogli comprendere la possibilità di indossare delle vere e proprie mutande con i suoi personaggi preferiti;
  • poi si possono programmare delle ore in cui il bimbo indossa la biancheria  e si fanno delle soste in bagno e altre nella quali il bambino indossa il pannolino mutandina;
  • non bisogna demoralizzarsi se c’è da fare qualche lavatrice in più all’inizio o se il bambino non riesce subito; bisognerà provare e riprovare svariate volte;
  • Accompagnare questo rituale con qualcosa di piacevole: canzoncine, giochi o letture;
  • appena qualche tentativo riesce bisogna subito lodarlo e celebrarlo in modo da accrescere la sua motivazione.

Nei paesi anglosassoni poi si sperimentano anche metodi innovativi come l’EC o Elimination Communication. Questo metodo consente sia di poter eliminare sin da subito il pannolino, proprio quando il bimbo ha ancora pochi mesi sia quando il bambino ha già utilizzato il pannolino e si vuole passare all’uso del vasino.

In pratica la mamma deve imparare a interpretare i segnali del bebè (ad esempio dal respiro o dalle smorfie del viso) e dare regolarità ai suoi bisogni fisiologici. Ad esempio dopo la poppata (o dopo aver mangiato) o dopo il risveglio potrebbe aver bisogno di evacuare, meglio provare a portarlo sul water e così via.

Se proprio ha bisogno dell’aiuto di un’esperta puoi provare a farti aiutare in questo difficile passaggio da una delle nostre Tate Certificate e specializzate per età.

Se vuoi saperne di più richiedi un preventivo gratuito!

Potrebbero interessarti anche:

donne lavoro e famiglia
Donne lavoro e famiglia sono sempre più difficili da conciliare. Nonostante tutti i mezzi che abbiamo a disposizione,oggi più che mai, le donne si trovano a dover bilanciare le esigenze...
Come motivare i tuoi dipendenti?
Motivare i dipendenti è un aspetto cruciale per il successo e la crescita di qualsiasi azienda. Un ambiente lavorativo in cui i dipendenti si sentono ispirati, coinvolti e apprezzati è...
Family+Happy è il servizio di babysitting certificato, ideato perché tu possa sentirti al sicuro quando affidi il tuo tesoro più grande.

CONTATTI

FOLLOW

Copyright 2022 Family+Happy, tutti i diritti riservati P.IVA 12591710012
Creato da Hanami 花見 – Web marketing agency