Protezione solare per i bambini

protezione solare bambini

Condividi il post

Estate uguale protezione solare per la pelle dei bambini e ancora di più per quella dei neonati e dei bimbi che hanno meno di tre anni.

Non è la solita raccomandazione, ma un vero e proprio invito a prendere coscienza su cosa significa non farlo.

Secondo l’AIOM (Associazione Italiana di Oncologia Medica) in Italia ci sono 12300 casi all’anno di persone che rischiano di sviluppare il melanoma. La buona notizia è che  9 casi su 10 guariscono, però…

…bisogna sapere che le scottature prese durante l’infanzia e l’adolescenza predispongono allo sviluppo di questo tumore e ne triplicano il rischio di insorgenza in età adulta.

Ma perché la pelle dei bambini è così delicata?

Passare la crema solare è una cosa importantissima prima di mettersi a giocare sulla sabbia.

La pelle dei bambini è in fase di sviluppo, quindi non ha ancora un vero e proprio meccanismo di autodifesa. Ecco perché è più fragile e deve essere protetta con più cura.

In più la pelle “memorizza” i danni delle scottature solari prese durante l’infanzia.

Oltre alla classica scottatura, i motivi per proteggere la pelle sono tanti.

Stare sotto il sole per troppo tempo senza la protezione adeguata può provocare anche disidratazione e colpo di sole.

Preso dall’entusiasmo per la bella stagione e per l’arrivo del sole però come genitore potresti sottovalutare l’importanza di insegnare ai bambini le buone abitudini estive.

La cosa migliore è sempre quella di farlo in maniera ludica. 

Ricorda: se i bambini la prendono come un gioco, ti ascolteranno più facilmente!

Valgono le regole classiche, ma è bene ribadirle:

  1. per prima cosa bisogna esporsi al sole gradualmente e non prenderlo tutto in una volta;
  2. spalmare la crema solare con protezione alta (oltre 50 SFP) sia prima, sia durante l’esposizione al sole e anche se ci sono le nuvole perché i raggi solari riescono lo stesso a penetrare; inoltre la crema va riapplicata ogni 2 ore;
  3. utilizzare sempre occhiali e cappellino. Di solito i bambini li amano, ma nel caso non fossero graditi ci si può inventare un gioco o inventare l’ultima moda fashon;
  4. bere acqua, mangiare frutta fresca e gelati;
  5. evitare l’esposizione al sole nelle ore più calde, ossia dalle 11 alle 16. Se si è al mare o in piscina meglio stare sotto l’ombrellone, una tettoia, una tenda o in un posto fresco.

Per i bambini meglio scegliere una crema specifica adatta e formulata proprio per loro.

Ma quale sarebbe il tipo di protezione solare migliore per i bambini?

Negli ultimi anni, anche grazie alla sensibilità verso la protezione dell’ambiente, sono andate di moda le creme solari bio.

Quali sono i vantaggi di queste creme?

Le creme solari bio:

  • proteggono e idratano la pelle dei bambini;
  • contengono sostanze naturali termocompatibili e biodegradabili;
  • hanno dei filtri chimici fotostatici che non si modificano con l’esposizione  al sole e quindi non diventano mai tossiche;
  • mantengono l’efficacia nel tempo.

Per i bambini più piccoli è meglio preferire le creme con filtri fisici, che respingono i raggi solari come uno specchio.

L’importante è comunque utilizzarle perché il rischio scottatura è sempre in agguato!

Puoi affidare con tranquillità il tuo bambino a Family+Happy

Se i bambini vengono affidati ad un altro adulto è sempre bene ricordargli l’importanza di passare più volte la crema e di seguire le altre regole, anche quando il bambino dovesse opporsi.

Se il tuo bambino dovesse essere affidato invece ad una delle Tate Certificate Family+Happy non avrai nessun problema. le nostre tate sanno sempre come farsi ascoltare.

Devi lavorare e non riesci ad accompagnare il tuo bambino a fare in bagno in piscina o ad una festa di compleanno? Puoi trovare una  babysitter affidabile e la soluzione che fa per te.

Se vuoi saperne di più richiedi subito un preventivo gratuito!

Potrebbero interessarti anche:

“Il tasso di utilizzo del congedo di paternità è cresciuto in quasi 10 anni più di 38 punti percentuali”, a rivelarlo è stata una ricerca effettuata da Save the Children....
Quanto costa fare un figlio in Italia?
Sono molte le coppie che si chiedono quanto costa un figlio prima di concepirlo. Il desiderio di genitorialità, purtroppo, non sempre coincide con la situazione ideale per mettere al mondo...
Family+Happy è il servizio di babysitting certificato, ideato perché tu possa sentirti al sicuro quando affidi il tuo tesoro più grande.

CONTATTI

FOLLOW

Copyright 2022 Family+Happy, tutti i diritti riservati P.IVA 12591710012
Creato da Hanami 花見 – Web marketing agency